LIVE SHOW
ORGANIZZAZIONE CONVENTION ITALIANA ASSICURAZIONI

FREE EVENT A MODENA PER L’EVENTO DI ITALIANA ASSICURAZIONI. GUEST STAR MARCELL JACOBS

Nel Museo Ferrari si è svolto il Life Day di Italiana Assicurazioni, che ancora una volta ha scelto FREE EVENT per l’organizzazione della convention, confermando così un rapporto di collaborazione e fiducia reciproca che dura da oltre 10 anni. Guest star della giornata Marcell Jacobs, doppio oro olimpico alle Olimpiadi di Tokyo, entrato nella storia come il primo italiano ad aver vinto i 100 metri, ad oggi considerato l’uomo più veloce del mondo.

L’esclusivo evento ideato dalla compagnia assicurativa,  quest’anno dedicato alla ripartenza, si è svolto lo scorso 25 novembre a Modena in un luogo in cui velocità e storia si incontrano, in linea con il titolo della giornata: “Ripartiamo a gran velocità”. A ospitare l’evento è infatti stato il Museo “Enzo Ferrari”, dove si sono incontrati dirigenti, partner e agenti di Italiana Assicurazioni per confrontarsi su futuri obiettivi nella ripartenza post emergenza.

 

A seguire il Life Day è stata, appunto, Free Event, che ha così curato creatività, storytelling, organizzazione, contenuti video e contenuti autorali, logistica, programma, regia show e art direction. Una giornata che ha visto alternarsi momenti di confronto, visite guidate, guest star e momenti conviviali. Gli ospiti hanno infatti potuto visitare con tour guidato la casa natale di Enzo Ferrari e la galleria espositiva del Museo. Ben legato alla “velocità” è stato l’ospite d’eccezione dell’evento: il campione olimpico dei 100 metri e della staffetta 4×100, Marcell Jacobs.

“Stiamo vivendo un’enorme volontà di ripartenza e nuovo inizio dopo questi ultimi anni caratterizzati dall’emergenza – spiega il Ceo di Free Event, Andrea Camporesi -. Per Italiana Assicurazioni abbiamo voluto coniugare i valori espressi da questa realtà: velocità, passione, lavoro, progettualità. Quale migliore location del Museo Ferrari, da sempre simbolo di innovazione e futuro? Ci siamo allora messi al lavoro per rispettare questi valori e dare loro il giusto risalto”.