HYBRID EVENT
AIPS SPORT MEDIA AWARD

AIPS sceglie Free Event per la realizzazione della prima edizione ibrida degli Oscar del giornalismo sportivo.

Anche lo sport, come tanti altri settori, ha affrontato un anno durissimo, con manifestazioni sospese o rinviate – una tra tutte, le Olimpiadi – e grandi difficoltà per tutti gli operatori del settore. È dunque un messaggio di grande speranza quello che arriva dagli Sport Media Award, organizzati a Vigevano da Free Event per AIPS, associazione internazionale con sede a Losanna che raggruppa i giornalisti sportivi di tutto il mondo.  

 

Un evento ibrido con distribuzione digitale worldwide (in streaming sul sito dell’associazione su Youtube e in diretta televisiva sul network arabo Alkass, leader della comunicazione sportiva in Qatar) organizzato all’interno delle Scuderie del Castello Sforzesco di Vigevano. Un luogo magnifico, testimonianza di un periodo storico, quello del Rinascimento, che nelle parole del Presidente Gianni Merlo diventa una speranza per il futuro: una luce in fondo al tunnel per il mondo dello sport e non solo.

 

All’interno delle Scuderie, realizzate su un progetto di Leonardo da Vinci, Free Event ha allestito un set composto da 5 schermi led trasparenti e da un disegno luci di grande atmosfera che ha esaltato la bellezza scenica dello spazio. A presentare gli Oscar del giornalismo sportivo, per la prima volta in versione ibrida, la giornalista italiana Valentina Clemente di SkyTG24.

 

La cerimonia, condotta in inglese e tradotta in diretta in cinque lingue, ha coniugato storia ed innovazione digitale, dando la possibilità a giurati e finalisti provenienti da ogni parte del mondo – i paesi rappresentati erano 155 – di intervenire durante lo show grazie alla connessione via streaming da stanze virtuali private.

Per AIPS, Free Event ha gestito la direzione creativa e la produzione esecutiva dello show: art direction, contenuti, regia evento e camere, tecnica e produzione video, tra cui un footage dedicato alla città di Vigevano. 

L’agenzia, che al BEA 2020 si è aggiudicata il premio dell’editore per la digital transformation, conferma così il proprio percorso di crescita nella realizzazione di eventi digitali e ibridi, aprendosi ancora una volta a un pubblico internazionale di grande rilievo. 

 

CREDITS

  • Direttore Creativo: Andrea Camporesi
  • Produttore Esecutivo: Gianmarco Sisti
  • Regia: Marco Emiliano D’Amelio 
  • Direttore della Fotografia: Francesco De Cave 
  • Autrice: Federica Turroni 
  • Coordinamento Generale: Gloria Cova
  • Art Direction: Tania Zoffoli
  • Grafica Animata: Martina Brunelli e Tommaso Bassanini